Syrianfight.com e i video delle decapitazioni in Siria

Pubblicato: agosto 31, 2014 in Uncategorized

Non è possibile stabilire chi ha torto e chi ha ragione in maniera razionale in un conflitto, come quelli che sono scaturiti dalla primavera araba ed in particolare oggi in Siria.
Le forze governative, i ribelli oppure i gruppi minori e violenti che nascono come funghi in una terra arida bagnata solo dal sangue. Le condizioni ideali del resto, per gente senza scrupoli che inneggia un Dio, Allāh, o chiunque o qualunque sia l’essenza dalla quale traggono ispirazione quando si apprestano a tagliare le teste dei loro nemici e ad esibirle al mondo in rete.
Il messaggio in realtà non è così chiaro come loro vorrebbero.
Le domande che ci facciamo sono diverse: Chi sono questi assassini e perché fanno questo? Sono gli jihadisti ok ma chi sono davvero? Qual’è la loro missione in territorio di guerra? Un’organizzazione come al-qaeda? Oppure ad essa associata?
I giornali dicono che persino quest’ultima li abbia esclusi e non riconosciuti per la loro violenza e perché la loro presenza si sta facendo sempre più pesante.
Io credo siano solo dei pazzi che si divertono a loro modo e che non ci sia di base un odio puro. Poiché credo che l’odio vero sia portato dalla ragione e che la ragione sia portata dalla materia grigia. Di fatto, tutto ciò come potete vedere non ha molto senso…
Ognuno ne tragga pure i propri pensieri dopo aver visitato il sito syrianfight.com dove si possono trovare tutti i video di questa organizzazione di folli.

IMG_9050.JPG

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...